Dal 17 al 26 gennaio Bologna è ART CITY

In concomitanza con ArteFiera, Bologna diventa ART CITY per l’ottava volta, moltiplicando la sua offerta culturale. Il programma si conferma fitto di appuntamenti, diviso fra uno Special Project e 20 Main Projects tra mostre, istallazioni e performance, oltre alle iniziative di ART CITY Segnala, eventi selezionati tra quelli promossi da gallerie d’arte, artist run space, spazi no profit e luoghi non convenzionali.

L’evento più atteso è sicuramente la ART CITY White Night, la notte bianca durante la quale numerose sedi del circuito ART CITY Bologna, oltre che in gallerie, spazi espositivi indipendenti, palazzi storici e negozi terranno le porte aperte fino alle 24.

Per fruire al meglio e scoprire i Main Project e lo Special Project, sul sito agenda.comune.bologna.it è presente una mappa interattiva che mostra e illustra i diversi progetti.

Special project

DumBO (capannone 4) | Via Camillo Casarini, 19/A
La vita nuova di Romeo Castellucci

Main project

> MAMbo – Museo d’Arte Moderna di Bologna (Sala delle Ciminiere) | Via Don Minzoni, 14
AGAINandAGAINandAGAINand

> Villa delle Rose | Via Saragozza, 228/230
Muntadas. Interconnessioni

> Padiglione de l’Esprit Nouveau | Piazza della Costituzione, 11
Mika Taanila. Damage/Control

> Studio privato di Concetto Pozzati | Via Zamboni, 57
Io sono un pittore

> Casa Morandi | Via Fondazza, 36
Francesca Ferreri. Gaussiana

> MAMbo – Museo d’Arte Moderna di Bologna | Via Don Minzoni, 14
Claudia Losi. Ossi

> Museo di Palazzo Poggi | Via Zamboni, 33
Nicola Toffolini. Un perenne stato del presente fossile

> Stazione ferroviaria Bologna Centrale, Hall Alta Velocità (piano -4) | accesso da Piazza delle Medaglie d’Oro e da Via de’Carracci
Riccardo Benassi. Morestalgia

> Teatro Comunale di Bologna, Foyer Respighi | Largo Respighi, 1
Valentina Vetturi. Orchestra. Studio#3

> Museo della Musica | Strada Maggiore, 34
Donatella Lombardo. Partiture Mute. Note a margine

> Museo Davia Bargellini | Strada Maggiore, 44
Via libera per volare. Antonello Ghezzi con la partecipazione di Luigi Mainolfi

> Biblioteca Italiana delle Donne/Centro delle Donne di Bologna | Via del Piombo, 5/7
Silvia Costa. Sono dentro. L’essere ciò che è chiuso in un tratto

> Spazio Carbonesi | Via Dè Carbonesi, 11
Silvia Camporesi. Circular View

> CUBO Museo d’impresa del Gruppo Unipol | Piazza Vieira de Mello, 3 e 5
Alessandro Lupi. ONE, TOO, FREE. Specchi, ombre, visioni

> Cappella di Santa Maria dei Carcerati, Palazzo Re Enzo | Piazza del Nettuno, 1
Ann Veronica Janssens

> Salone Banca di Bologna di Palazzo De’ Toschi | Piazza Minghetti, 4/D
Le realtà ordinarie

> Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna | Via delle Donzelle, 2
3 Body Configurations Claude Cahun VALIE EXPORT Ottonella Mocellin

> Oratorio di San Filippo Neri | Via Manzoni, 5
Eulalia Valldosera. Nave Nodriza

> Palazzo Bentivoglio | Via del Borgo di San Pietro, 1
Sissi. Vestimenti

> Spazio Kappanoun | Via Lambertini, 5 (San Lazzaro di Savena)
Jimmie Durham. Un’altra pietra | another stone

> MAMbo – Museo d’Arte Moderna di Bologna (collezione permanente) | Via Don Minzoni, 14
Figurabilità. Pittura a Roma negli anni Sessanta

> MAST | Via Speranza, 42
Uniform into the work/Out of the work