Alla Scoperta degli Edifici Storici: Casa Carducci

Casa Carducci è situata fra porta Maggiore e porta Santo Stefano, vicino all’omonima Piazza Carducci.

È la casa in cui visse il celebre letterato italiano Giosuè Carducci, dal 1890 al 1907 (anno della sua morte), stabilitosi in città per presiedere la cattedra di eloquenza italiana all’Università di Bologna.

Nel 1906 la Regina Margherita di Savoia acquistò dai proprietari non solo l’appartamento occupato dal Carducci (al secondo piano dell’edificio), ma l’intero villino denominato del “Piombo” (con annesso giardino),  dopo avere acquistato nel 1902 la biblioteca e l’archivio dello scrittore, allo scopo di evitare qualunque pericolo di dispersione e divisione della libreria del grande Poeta e delle preziose raccolte dei suoi autografi e carteggi. La Regina lo donò al Comune di Bologna appena apprese della scomparsa dello scrittore.

L’istituto cura e promuove la conservazione, la fruizione pubblica e lo studio dell’archivio letterario di Carducci, nonché la valorizzazione della dimora storica, della casa museo e del giardino monumentale che la circonda. Inaugurata il 6 novembre 1921, è officina dell’Edizione Nazionale delle Opere del letterato e ospita, al primo piano, la Commissione per i testi di lingua, di cui Carducci è stato presidente dal 1888.

Per le informazioni sulla modalità di visita: casacarducci.it.