Appassionati di Instagram? I 5 posti più “Instagrammabili” di Bologna

Partiamo da Piazza Santo Stefano: arrivando dalle due Torri si vede la triangolarità della Piazza in tutta la sua perfezione. Il complesso delle Sette Chiese è anche circondato da Palazzi prestigiosi: sulla sinistra si trova il complesso dei palazzi Isolani, sulla destra Palazzo Amorini Salina con le caratteristiche teste sporgenti in terracotta.

Proprio a Palazzo Isolani troviamo il secondo elemento “Instagrammabile”: la scala elicoidale all’interno. Raffinate e armoniche si prestano a molteplici scatti!

Realizzata da Jacopo Barozzi da Vignola nel ‘500, continua ad affascinare ancora oggi! Proseguiamo con la finestra di via Piella, sicuramente una delle attrazioni turistiche più inflazionate… ma ciò non toglie la sua bellezza. La finestrella apre la vista sul canale delle Moline e sulla Bologna di un tempo, attraversata dai canali.

Il quarto luogo più fotografabile non è un luogo, ma è un elemento che pervade e caratterizza Bologna: i portici. Ogni scorcio racconta una storia diversa e testimonia la storia di Bologna, non a caso i portici sono stati candidati per diventare patrimonio UNESCO!

Che sia il portico di San Luca o via Senzanome poco importa: la bellezza è sempre la stessa! Ultimo ma non per importanza il panorama dalla Torre degli Asinelli: 498 gradini per coraggiosi e per chi non soffre di vertigini vi permetteranno di vedere una meravigliosa Bologna fino ai colli!