San Petronio: storia e leggenda sul Patrono di Bologna

Come ogni anno si avvicina la festa del Patrono di Bologna, San Petronio, in programma il 4 ottobre. Ma cosa sapete veramente sul suo conto?

In realtà esistono poche informazioni, di certo si sa che fu Vescovo della città dal 430 al 450 circa. Tutte le altre notizie riguardo San Petronio sono più recenti di almeno settecento anni, dopo il rinvenimento e il  riconoscimento delle spoglie del santo nel 1141, il 4 ottobre, giorno in cui il Vescovo Enrico le volle ispezionare.

Due scrittori contemporanei, Eucherio e Gennadio, lo citano insieme a eminenti Padri della Chiesa, ricordandolo soprattutto come modello di santità, di vita morale, di cultura, ma sono le sue opere per la città ad aver conquistato il cuore dei bolognesi. Si racconta del viaggio che compì a Gerusalemme quando era già vescovo a Bologna. Da quel viaggio sarebbe tornato con molte reliquie. E nel ritorno, passando per Costantinopoli, avrebbe ottenuto da Teodosio II la possibilità di allargare il circuito della città e che fosse garantita la libertà e che il governo sarebbe stato nelle mani dei cittadini e infine che fosse concessa l’Università.

Avrebbe poi costruito il complesso di Santo Stefano (Sancta Hierusalem) e dotato la città di mura di selenite.