Dozza diventa un atelier a cielo aperto per la 27ª Biennale del Muro Dipinto

Vi abbiamo già parlato dello spettacolare borgo di Dozza, famoso per i murales che colorano le sue vie. A partire dagli anni Sessanta, ogni due anni, si è ripetuta la Biennale del Muro dipinto, manifestazione che supporta l’arte contemporanea e la creatività giovanile. La principale caratteristica, mantenuta nel tempo, è che gli artisti dipingono a diretto contatto con il pubblico e in relazione con il contesto urbano.

Sono più di 200 gli artisti che hanno partecipato finora e dal 9 al 15 settembre avrete la possibilità di assistere alla 27ª edizione della Biennale, con un fitto calendario di eventi e incontri con i protagonisti. Il titolo di questa Biennale è “#EMOZIONIURBANE” che ha come obiettivo di ricaricare le “batterie emotive”, godendosi l’arte che accompagna Dozza da sempre. 

Da segnalare: Artisti all’opera sotto le stelle, in programma giovedì 12 alle 20.30; lo show Incantesimi del Mago Casanova ad offerta libera, in programma venerdì 13 alla Rocca di Dozza, ore 21.00.