Sì al Canale di Reno illuminato di notte

In tutte le guide dedicate a Bologna c’è una menzione speciale per la finestra di via Piella, una piccola apertura che permette di vedere il Canale di Reno scorrere in città. Come vi abbiamo raccontato più volte, Bologna in realtà ha una vita acquatica sotterranea molto dinamica (e ne ha parlato anche Alberto Angela). Questa attrazione turistica è così amata e frequentata, che il Consorzio dei Canali di Reno e di Savena ha avuto l’idea di inserire delle luci per illuminare il Canale di notte e renderlo ancora più spettacolare.

Il progetto è stato messo a punto dall’architetto Giordana Arcesilai, occupatasi anche del ponte dei Trepponti a Comacchio, e ha ricevuto il sì dalla Sovrintendenza e sarà finanziato dal Consorzio. Saranno inserite delle luminarie sotto i tre ponti di via Malcontenti, via Oberdan e via Piella, inoltre nell’area del vecchio guazzatoio delle luci ricorderanno le antiche fiaccole. La chicca saranno le ombre proiettate che rappresenteranno le lavandaie.

I lavori inizieranno ad ottobre, durante la secca del canale, e l’installazione sarà inaugurata a dicembre.