Curiosità su Bologna: La maschera del dottor Balanzone

Ci stiamo avvicinando al periodo carnevalesco e, come ben sapete, ogni Regione, o meglio ogni capoluogo ha la sua maschera tipica. Conosciamo quella di Bologna. Balanzone, conosciuto anche con il nome di dottor Balanzone (in bolognese Dutåur Balanzån), è una maschera di origine bolognese. Nativo di Bologna, dove ha compiuto gli studi, è il personaggio più chiacchierone e ciarliero della Commedia dell’Arte e parla con spiccato accento bolognese. Rappresenta in chiave comica e burlesca la saccenteria e la presunzione.

Si tratta di un dottore in Legge, e non di un medico, come molti erroneamente credono: egli è infatti la caricatura del dotto e tronfio leguleio bolognese, sempre pronto a sfoggiare la sua erudizione citando cervellotici cavilli legali. Il suo stesso nome lo dimostra, infatti Balanzone è la storpiatura dialettale di bilancione, bilancia, ossia l’ovvio simbolo della Legge.

Calza una piccola maschera che ricopre solo le sopracciglia e il naso, appoggiandosi su due grandi baffi. Indossa l’abito dei Professori dell’Università di Bologna: toga nera, colletto e polsini bianchi, gran cappello, giubba e mantello.

Gode di grande stima tra le altre maschere, che si rivolgono spesso a lui per un parere legale, che Balanzone dispensa volentieri lasciandosi andare ai suoi discorsi.