Starbucks arriverà anche a Bologna

Il colosso americano del caffè ha aperto da poco i battenti a Milano, e sembra che questo sia solo l’inizio. Dopo l’esperienza e l’accoglienza positiva nel meneghino, le caffetterie verdi apriranno in altre parti d’Italia, come ha annunciato il managing director Roberto Masi al Sole24Ore. Starbucks ha aperto un altro punto vendita vicino al Duomo e ne aprirà un altro a breve all’aeroporto di Malpensa. L’anno prossimo lavorerà sul consolidamento della presenza a Milano e su nuove aperture a Roma.

Dopodiché si concentrerà, se la risposta sarà ancora positiva, sulle medie città del centro-nord: Bologna, Firenze, Padova, VeneziaVerona e Torino. È un piano a medio termine, circa 5 anni, e cercherà di avvicinare gli italiani al concept di Starbucks, unendo bevande a base di caffè tradizionali (cappuccino ed espresso) a proposte del marchio, come i celebri frappuccini, e proposte gastronomiche sia nazionali che più internazionali. Questa è una buona notizia anche per chi cerca lavoro: solo a Milano entro fine anno saranno 400 i lavoratori assunti.