3 luoghi segreti di Bologna

Bologna non smette mai di stupire e oggi vi sveliamo 3 luoghi nascosti che forse neanche gli occhi più attenti hanno saputo scovare!

  1. Il Giardino d’Inverno a Palazzo Hercolani, Strada Maggiore 45: non si tratta di un vero giardino, ma di una sala le cui pareti sono dipinte simulando un ambiente naturale, in pieno stile neoclassico. L’effetto è così realistico che viene voglia di attraversare la parete ed incamminarsi verso l’orizzonte;
  2. Il Collegio di Spagna via Collegio di Spagna 4: questo luogo è segretissimo, infatti si può visitare solo in rare occasioni. È un collegio istituito nel 1364 per ospitare gli studenti spagnoli iscritti nella celebre Università cittadina,  l’unico, di tale tipo, sopravvissuto nell’Europa continentale. Per il privilegio dell’extraterritorialità, ancora oggi il suo interno è soggetto alla sovranità spagnola;
  3. Un museo dentro un comò, Museo Civico Medievale: il Musée de l’OHM è un’opera/museo, progettata da Chiara Pergola all’interno di un comò del XIX secolo. Si ispira al concetto della casa-bottega pompeiana. Seguendo questo schema i tre cassetti del mobile ospitano diverse sezioni del museo: il primo in alto, denominato pergula, sarà la sede di mostre temporanee; il secondo, negotium, presenterà la collezione permanente; il terzo, secreta, di norma non accessibile, è deputato alla conservazione di opere ed oggetti di affezione.

Fonte immagine: Bologna Welcome