Dal 1° ottobre nuove misure antismog

Da lunedì 1 ottobre rientreranno in vigore le norme per migliorare la qualità dell’aria che vigeranno fino al 31 marzo. Vi sono vari ambiti che verranno toccati: innanzitutto sarà  limitata la circolazione dei veicoli inquinanti nella zona abitata di Bologna; poi è in corso di formulazione un’ordinanza per regolamentare i sistemi di riscaldamento a biomasse, in particolare saranno vietati i caminetti o impianti a pellet o legno con prestazioni inferiori alle due stelle.

Le prime domeniche del mese saranno domeniche ecologiche, nelle quali tra le 9 e le 18 potranno circolare solo veicoli elettrici. In caso si sfiorino o si superino continuativamente i limiti giornalieri di PM10 nei 4 giorni precedenti ai giorni di controllo, si applicano le misure emergenziali:

  • la riduzione delle temperature di almeno 1°C negli ambienti riscaldati (max 19°C nelle case, uffici, attività commerciali e luoghi di culto; max 17°C dove si eseguono attività industriali ed artigianali);
  • il potenziamento dei controlli sui veicoli circolanti;
  • il divieto di utilizzo di generatori di calore a biomassa legnosa (in presenza di impianto di riscaldamento alternativo) con classe di prestazione emissiva inferiore a 3 stelle;
  • il divieto di combustione all’aperto di qualsiasi tipologia di materiale;
  • il divieto per tutti i veicoli di sostare con il motore acceso.

Vi invitiamo a consultare il sito dedicato della città metropolitana di Bologna, per rimanere sempre aggiornati sulle misure in atto e sulle novità. È possibile anche ricevere un SMS gratuito per sapere se e quando vengono attivate le misure emergenziali sopracitate.