Curiosità su Bologna: i murales di Via Stalingrado

Tra i tanti appellativi di Bologna, possiamo aggiungere anche la Colorata: ci sono infatti dei bellissimi murales che colorano il ponte di Via Stalingrado. Nel 2016 Bologna ha promosso l’arte di strada con due iniziative: una per l’ex zincaturificio bolognese (una fabbrica abbandonata), la seconda, “100 muri diversi“, a ottobre per via Stalingrado, transito quasi obbligato per chi arriva in città dall’autostrada e dalla tangenziale, strada fino a quel momento grigia e coperta di graffiti.

Il più fotografato è sicuramente quello che raffigura Lucio Dalla, con la scritta “A modo mio avrei bisogno di sognare anch’io”, ma vale la pena fare una passeggiata per ammirare delle opere che celebrano Bologna e raccontano anche le cose belle e brutte dei nostri tempo.