Le superstizioni di Bologna

Bologna ha un alto tasso di studenti e si sa, nonostante la preparazione e lo studio, tutti hanno i propri riti per propiziare una buona riuscita. Ci sono però delle superstizioni legate alla città che accomunano tutti. Scopriamo quali.

  1. Non salite mai sulla Torre degli Asinelli prima di esservi laureati e vi sconsigliamo di passare in mezzo alle due torri! Per arrivare in cima ci vogliono ben 20 minuti e forse rappresentano un percorso universitario…infinito!
  2. Mai attraversare Piazza Maggiore in diagonale, non si sa bene perché e infatti in molti non rispettano questo tabù! Vedrete che, comunque, lo studio rimedierà alla passeggiata;
  3. Per gli studenti di Ingegneria: non leggete mai per intero la frase sulla facciata della vostra facoltà in via Risorgimento. Per gli studenti di economia: non attraversate in diagonale piazza Scaravilli;

L'ultima superstizione non riguarda solo il mondo universitario, ma tutti:

      4. Non salite fino a San Luca rimanendo sempre sotto i portici: le arcate sono infatti 666 (il numero del diavolo) e non sarebbe di buon auspicio.