Specialità bolognesi: Le raviole bolognesi

Le raviole bolognesi sono un dolce tipico della tradizione bolognese, chiamate anche raviole di San Giuseppe, poiché venivano preparate il 19 marzo, giorno simbolico per la fine dell'inverno e momento in cui le famiglie più povere potevano guadagnare tornando a lavorare nei campi

In questa occasione, i dolcetti venivano preparati ed appesi alle siepi lungo le strade, affinché tutti i passanti potessero mangiarli. Si tratta di una preparazione simile alla pasta frolla, ma più morbida, e ripiena di mostarda bolognese, detta anche marmellata nera per via del suo colore scuro. Quest'ultima richiede una lunga preparazione e viene fatta con pere, mele cotogne e arance e in certe versioni con prugne e fichi secchi. 

Ecco la ricetta per 30/35 raviole. Ingredienti:

  • Farina 0  500 g
  • Zucchero Semolato  200 g
  • Burro  200 g
  • Lievito Per Dolci  10 g 
  • Uova  2 
  • Scorza Di Limone  q.b. 

Per il ripieno:

  • Mostarda O Marmellata  q.b. 
  • Zucchero Semolato  q.b. 
  • Latte Intero  q.b.

Procedimento

Preparate la pasta frolla mescolando la farina, lo zucchero. il lievito, la scorza grattugiata del limone, il burro. Iniziate a lavorare questi ingredienti e quando otterrete tante briciole aggiungete le uova e lavorate il composto fino a quando sarà liscio ed omogeneo. Formate un panetto, copritelo con pellicola trasparente e mettetelo in frigorifero per 30 minuti circa. Mettete il panetto su una spianatoia infarinate e tirate una sfoglia sottile e con un coppa pasta da 10 centimetri di diametro fate tanti dischetti. Farcite ogni dischetto con la marmellata o la mostarda e chiude il dischetto a metà e sigillatelo bene. Mettete le raviole di San Giuseppe su una teglia rivestita con carta forno. Spennellate di latte le raviole e poi cospargetele con lo zucchero semolato. Fate cuocere le raviole a forno già caldo a 180° per 10/12  minuti, fino a quando non saranno dorati. Una volta raffreddati cospargete zucchero a velo sulle raviole di San Giuseppe se gradite.